09/05/2022

Goldman Sachs: azionario europeo, nei prezzi un modesto rallentamento della congiuntura

Un modesto rallentamento della congiuntura è già nei prezzi, ma un overshoor dell'inflazione inplicherebbe una correzione più ampia.

Con l'indice Stoxx600 in ribasso del 9,5% da inizio anno e le revisioni degli utili sinora al rialzo abbiamo assistito a un derating delle azioni europee.

L'indice Stoxx50 tratta a 12,2 volte gli utili di quest'anno e il Ftse100  a solo 10,9 volte.

Continuiamo a vedere valore negli azionari europei specialmente rispetto alle obbligazioni: il gap tra il dividend yield e il rendimento del Bund decennaleè sopra al 5%, un livello elevato al di fuori dei periodi di recessione.  Inoltre i payout ratio sono bassi e quindi i dividendo sovrebbero essere sicuri anche in caso di un rallentamento della congiuntura.

Attenzione!

Alcuni dei contenuti di questa parte di sito, prodotti da società differenti da CFS Rating, possono essere dedicati ad investitori professionali, sono diffusi solo a titolo informativo e non possono essere considerati in nessun caso sollecitazione all’investimento.
Continuando la navigazione dichiari di aver letto, compreso e accettato termini e condizioni del sito.

© 2001-2018 CFS Rating Tutti i diritti sono riservati

I dati le informazioni e le elaborazioni sono proprietà di CFS Rating, nessuna garanzia viene data in merito alla loro accuratezza, completezza e correttezza.

I dati e le elaborazioni pubblicate nel presente sito non devono essere considerate un'offerta di vendita, di sottoscrizione e/o di scambio, e non devono essere considerate sollecitazione di qualsiasi genere all'acquisto, sottoscrizione o scambio di strumenti finanziari e in genere all'investimento.